Spreco idrico, in Italia si supera il 40%

water leak

Lo spreco idrico in Italia pesa sia in ambito domestico che agricolo e i dati non non sono incoraggianti

Lo spreco idrico affligge l’Italia, Paese ricco di risorse ma molto carente in fatto di infrastrutture.

I dati di Accadueo sullo spreco idrico in Italia nel 2017 sono molto proeccupanti: il 41,4% dei 9 miliardi di metri cubi d’acqua prelevati è andato perso a causa delle pessime infrastrutture.

A causa degli scarsi investimenti sulle infrastrutture idriche l’Italia paga salate sanzioni all’Unione Europea che, per la riqualificazione della rete idrica, prevede l’obiettivo di 80 € pro capite di investimento per allinearsi agli altri Paesi; infrastutture vetuste che nel 60% dei casi hanno più di 30 anni e di queste un quarto supera i 50 anni.

Nel settore agricolo l’Italia è il secondo Paese per superficie irrigata e nel 2017 ha prelevato 17 miliardi di metri cubi d’acqua, perdendone 2,5.

 

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com