Presidente Conte, il mio grido d’allarme!

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera del Sindaco di Bettona, Lamberto Marcantonini

Ho letto e riletto l’ultimo DPCM del 28.03.20, riguardo al Fondo di Solidarietà Sociale.

Intanto una nota di rilievo: non sono nuove risorse! Ma soprattutto si tratta di UN’ANTICIPAZIONE.

All’articolo 10, i precedenti articoli sono un copia e incolla dei precedenti provvedimenti, si legge che questo fondo VERRÀ EROGATO IN DUE RATE, una ENTRO il mese di MAGGIO 2020 e la seconda entro il mese di OTTOBRE 2020.

L’anno scorso abbiamo ricevuto la prima rata esattamente il 20 MARZO e la seconda nel mese di OTTOBRE.

Conclusione: innanzitutto non si tratta di INTERVENTO a favore dei COMUNI – i cittadini, invece, hanno recepito dai media che i Comuni italiani da domani avranno tre miliardi in più –  ed inoltre non si tratta ASSOLUTAMENTE di una anticipazione, ma di un RITARDO PERICOLOSO PER LE FINANZE DEI COMUNI.

Che il nostro Presidente Giuseppe CONTE, con i suoi ripetuti annunci, ILLUDA tutti i GIORNI il POPOLO ITALIANO, da primo cittadino di un piccolo comune dell’Umbria, mi da molto FASTIDIO.

Che poi prenda in giro i SINDACI e gli AMMINISTRATORI dei tanti COMUNI ITALIANI con una comunicazione ‘falsa’ nella sostanza, quella relativa al DPCM del 28.03.2020, mi fa PENSARE che forse il peggio dovrà ancora arrivare!

Lamberto Marcantonini
Sindaco di Bettona (PG)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com