“Pillole” Umbria-Marche #6_2019

Acque minerali d’Italia raddoppia il capitale, rilancio del marchio Sangemini
Il Gruppo pensa a nuovi investimenti, cinque lavoratori lasciano lo stabilimento sito in provincia di Terni in cambio di 65 mila euro. Si punta al rafforzamento patrimoniale ed a nuovi investimenti, la società di proprietà della famiglia Pessina raddoppia il capitale con l’apporto di 15 milioni di euro, dodici dei quali dagli azionisti. Il gruppo, presente sul territorio nazionale con 27 linee di produzione e circa 400 dipendenti, conta nove marchi: Sangemini, Norda, Gaudianello, Grazia, Fabia, Aura, Amerino, Leggera e Toka.

Acque minerali d’Italia: l’obiettivo è quello di investire ed effettuare acquisizioni sul mercato
Le intenzioni del gruppo sarebbero emerse nel corso di una assemblea straordinaria dei soci. Acque Minerali d’Italia, attualmente quarto gruppo italiano delle acque minerali nonché secondo nel segmento denominato Horeca (l’industria della ristorazione e alberghiera), si pone nuovi obiettivi di crescita dopo l’acquisizione di Gaudianello e Norda nel 2010, Sangemini e Toka nel 2015. All’inizio dello scorso anno è diventata operativa l’incorporazione delle società Norda, Sangemini Acque e Gaudianello. Salvo sorprese, presto sarà del board il consigliere regionale umbro del Pd Eros Brega.

Città Creative Unesco a Fabriano. A giugno incontro di 180 Comuni da tutto il mondo
“Vogliamo lanciare una sfida al senso di sfiducia, in un momento come questo in cui contrapposizioni e chiusure alzano la testa”. Sarà questo nelle parole di Francesca Merloni, ambasciatrice Unesco, la Terza Conference delle Città Creative Unesco, in programma a Fabriano dal 10 al 16 giugno 2019. Oltre 180 Comuni da tutto il mondo si riuniranno a Fabriano il 12 giugno, per il forum dei sindaci, uno degli appuntamenti principali della Conference Unesco, in cui si confronteranno su antifragilità e resilienza.

Lavoro a Perugia, diecimila posti da qui ad aprile ma quasi niente laureati
Cresce l’offerta nella provincia di Perugia: tremila assunzioni solo a febbraio. Traina il manifatturiero, cresce il turismo e si registra la ripresa nell’edilizia. Aumenta il fabbisogno di addetti nelle imprese umbre, ma si cercano soprattutto operai specializzati e pochissimi laureati, appena il 9 per cento. Lo rivela il sistema Excelsior della Camera di commercio nel suo report periodico sul mercato del lavoro in provincia di Perugia.

Anci Marche, Regione e Svim a Bruxelles
Portare all’attenzione del Comitato delle Regioni l’esperienza marchigiana in materia di sostenibilità ambientale. È l’obiettivo della missione promossa dalla Regione, da Anci Marche e Svim, in programma, a Bruxelles, il 6 e il 7 febbraio. “È la prima volta che tanti sindaci marchigiani si presenteranno assieme in Europa, segnale forte che testimonia come le Marche credano nell’Unione europea” ha detto il presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi alla vigilia della partenza della delegazione che comprende 35 sindaci.

Polo chimico: Terni industry fallita e Treofan trema, in 50 anni persi 2.500 posti di lavoro
Settore in crescita a Narni: la produzione green di Tarkett ha 120 anni, Alcantara vola e GoSource raggiunge quota 84 dipendenti. Il fallimento della ex Neofil e la situazione fin troppo fluida che sta caratterizzando la Treofan sono solo le ultime vicende di una realtà industriale complessa che ha conosciuto un periodo di fortissima espansione nella seconda metà del secolo scorso per poi perdere via via brevetti, eccellenze e migliaia di posti di lavoro, probabilmente non solo per effetto del progresso tecnologico.

Montefalco, auto elettriche lungo la strada del vino: centraline di ricarica nelle cantine del Sagrantino
Concluso l’accordo con Enel, uno dei percorsi più famosi al mondo diventa green. Una delle vie del vino più conosciute dell’Umbria sarà elettrica, percorribile a zero emissioni, nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale. Consorzio Tutela vini Montefalco ed Enel X, la nuova divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi, mobilità elettrica e soluzioni digitali, hanno firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici in molte delle cantine consorziate.

Marche, crescono nel 2018 gli ingressi nel mondo del lavoro
Dati positivi per il mercato del lavoro nelle Marche in base ai dati di fonte amministrativa elaborati dall’Osservatorio sul Mercato del Lavoro della Regione Marche. Nel 2018, il complessivo flusso di assunzioni si attesta a 338.644 unità segnando un incremento, rispetto all’anno precedente, del +4,5%. Sia l’insieme dei contratti che configurano un rapporto di lavoro dipendente che la componente degli altri contratti registrano dinamiche di segno positivo. Nel primo caso l’aumento è del 2,9% (circa 9mila unità); nel secondo la variazione percentuale è del +11,9% (da 55.581 a 62.199). Oltre alla dinamica positiva delle assunzioni si evidenzia anche un considerevole incremento del tempo indeterminato e dell’apprendistato.

 

 

Experiencing FOOD & PET in programma il 18 aprile 2019

__________________________________________________________________________________________________

Maggiori informazioni sull’ Annuario Economico Umbria-Marche 2019-2020

Programma 2019 Forum ESG89

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com