Per affrontare la quarta rivoluzione industriale, o industria 4.0, sono necessarie competenze digitali

Secondo l’Osservatorio delle competenze digitali 2017, il loro peso cresce in tutte le aree aziendali di tutti i settori, con un’incidenza del 13,8% e con punte fino al 63% per le competenze digitali specialistiche e fino al 41% per i servizi.

Se l’innovazione digitale implica un rinnovamento delle competenze ed una successiva introduzione di nuove professioni, in Italia, ad oggi, è difficile reperire risorse umane con conoscenze sufficenti.

L’offerta formativa è disallineata con la domanda, le scuole non sanno fornire competenze giuste per affrontare il mondo del lavoro che sta cambiando rapidamente e le aziende stesse dovrebbero fare un reskilling, ossia formare dipendenti con nuove competenze, far apprendere nuove modalità di lavoro e professionalità diverse dalle precedenti.
Queste competenze non sono solo richieste nelle aziende molto tecnologiche, ma si dimostrano indispensabili e necessarie in ogni settore industriale, tra cui ad esempio l’automotive  in particolare nel self driving dove le auto sono connesse e per questo vi è esigenza di digitalizzazione.

Fonti consultate:

https://www.economyup.it/lavoro/competenze-digitali-che-cosa-sono-e-perche-servono-alle-aziende-e-a-chi-lavora/

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com