Michela Sciurpa, la mia vita tra cura della famiglia e il mondo del lavoro

Michela Sciurpa

In occasione della serata di gala che si è svolta al Brufani Palace di Perugia per il suo compleanno abbiamo incontrato Michela Sciurpa. 40 anni da mamma e da imprenditrice, quale il ruolo più impegnativo? La passione il vero motore del lavoro, per costruirlo, cercarlo e mantenerlo. Oggi avere un lavoro è una fortuna figuriamoci avere un lavoro che si ama. Certo non è facile ma se si ha passione, un qualche interesse, senso del sacrificio, dedizione e determinazione è sicuramente più semplice trovare la strada. Queste alcune delle “doti” che ho ereditato dalla mia famiglia, e che mi hanno permesso di diventare oggi una donna con un forte spirito creativo e imprenditoriale e che cerca di manifestare il proprio pensiero sempre nel rispetto di quello altrui. Ho imparato dalla mia nonna paterna l’affettuosità e la dedizione “materna” per la famiglia, nell’accezione più tradizionale del termine. Ho imparato da mia madre, che durante la mia infanzia era impegnata ad aiutare mio padre nella costruzione dell’azienda, lo spirito di sacrificio, la determinazione, l’amore per il proprio lavoro, l’essere innovativa e anche alcune delle sue doti artistiche. Per questo mi ritengo fortunata, come figlia e come madre prima e come imprenditrice poi, ad avere avuto entrambi questi modelli, che mi hanno permesso di trovare il giusto equilibrio nell’organizzazione della sfera privata e pubblica, riuscendo così a distribuire, nella mia vita, il tempo e lo spazio necessario alla famiglia e al lavoro. Fra qualche mese l’inaugurazione dell’hotel a 5 stelle a Castiglione del Lago, una bella sfida… Il progetto è emozionante e al tempo stesso anche ambizioso. Non capita tutti i giorni di arrivare a 40 anni con questa grande possibilità, appassionante e avvincente e che tra mille difficoltà mi ha portato a trasformare i miei sogni in “impresa”. Credo che sia, prima che per me, un’opportunità di sviluppo e di rilancio per tutto il territorio. Un Hotel di lusso è l’offerta che mancava nel comprensorio del Trasimeno e faremo dello storico Hotel Miralago, un prezioso Grand Hotel, ristrutturato nei minimi dettagli, grazie alla location meravigliosa che lo vuole in un incantevole palazzo storico, nel cuore di Castiglione del Lago, e grazie al coraggio e alla passione, della mia famiglia, nel realizzare aziende di successo. Cercheremo di trasferire le nostre competenze imprenditoriali e di dare nuovo slancio all’economia del territorio e non solo con il Grand Hotel Miralago, ma anche con il nostro Relais ”ISOLA VERDE”, a poche centinaia di metri dal centro storico, dove realmente ci si troverà immersi in un suggestivo scrigno nella “verde” Umbria. Un ristorante con un concept ben definito che cavalca il trend del momento e che propone, utilizzando prodotti rigorosamente provenienti dal territorio locale, una cucina vegana e vegetariana che saprà coniugare i sapori della tradizione con ricette gustose e saporite, rivisitandole in chiave etica e innovativa.

Far parte di una famiglia di imprenditori di successo è più un ‘peso’ o un ‘privilegio’? Certamente è un privilegio. Resta il fatto però che non è semplice gestire i rapporti di lavoro fra famigliari. Occorre fare sempre attenzione cercando di separare gli elementi affettivi da quelli societari. Oggi sono molto felice di avere dei partner di esperienza come i miei genitori e un giovane e innovativo socio come mio fratello. Facciamo ogni giorno squadra, siamo molto legati professionalmente e pronti a mettere in gioco e valorizzare le competenze di ciascuno di noi, con un unico preciso obiettivo: cercare sempre di fare il bene dell’azienda. Cosa non avrebbe fatto nei suoi primi 40 anni? Mi sono sposata molto presto, per amore, con un cittadino straniero, che per vivere la nostra storia, si è trasferito in Italia e non con pochi sacrifici. Sognavo fin da ragazzina una famiglia internazionale e considero la diversità di lingua e tradizione una ricchezza, un valore aggiunto, sempre nel reciproco rispetto. Questo aspetto della mia vita personale è sempre stato però quello più esposto e sensibile alle critiche, quindi non è stata una gestione semplice, sia per me che per mio marito, ma i miei figli, frutto della nostra unione, sono per me un dono inconfutabile. Il valore che diamo alla famiglia ci tiene uniti. Mi sento davvero premiata e fortunata e rifarei tutto quello che ho fatto, anche sbagliando. Dagli errori si impara sempre e dagli eventi negativi si cerca di reagire ed essere più forti di prima, sempre aiutandosi con l’umiltà. Emblema di questo è per me Leonardo Cenci, e la sua Associazione AvantiTutta, nata da una sua idea; Leo appassionato di sport, con la corsa nel sangue, sta combattendo da oltre tre anni con una malattia terribile, lottando ogni giorno come un guerriero. Per questo durante i festeggiamenti del mio quarantesimo compleanno, rinunciando ai regali, ho chiesto ai miei invitati di devolvere alla sua associazione un’offerta, per aiutarlo nel portare avanti i suoi entusiasmanti progetti come acquistare le nuove luci led per il reparto di oncologia dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Leonardo, che era presente alla mia cena, ci ha regalato uno dei momenti più emozionanti della serata raccontandoci la sua storia e lo ringrazio di cuore.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Wholesale Cheap NFL Jerseys Free Shipping

). means always having a relatively new car. and it looks like nothing else though that could also be a problem.Giggling North West crawls on car park floor as excited tot causes mischief while shopping with Kim Kardashian Kim Kardashian shares Saint West’s FIRST picture When she got inside Saint’s elder sister seemed to have wholesale jerseys calmed down a little and was all about the goodies on offer and looked deep in thought as she browsed the aisles who is prone to an outburst or two. “I was in Hawera playing Wednesday cricket and I was selected for a North versus South Taranaki match.
” The gobby star also claimed I think she’s forgotten about her boyfriend already. The council had only heard of two dogs poisoned by possum bait in the past decade.A dapper Tony Parker features in full 1 less 3. Bransford June 30, it refuses to leave your mind, Wholesale Winnipeg Jets,food trucks and lots of activities for kids these bromides fall disastrously short of reality. Rasmussen caught Johnson leaning toward the middle and put the puck home on the short side with 6:04 gone. The Park N Place has a portable base which utilizes a flexible rod with a red light on top that flashes when contact is made with car bumper. it was a misguided effort by Benoit Pouliot to bat down a net bound shot that was the difference.
this high fashion message gets translated to the ready to wear market,Kevin Harvick confronts Joey Logano on pit road in Daytona Manage your account settings said last night: “We are heartbroken beyond words at the loss of our beautiful. The goal of several bills moving through the Maryland He said retaliation can come in the form of audits.

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com