Lavori interrotti sulla Perugia-Ancona: imprese umbre e marchigiane a rischio

Causa dello stop è la mancanza di risorse a 3 km dalla fine del tratto

I sindacati dei lavoratori chiedono chiarimenti sulla faccenda

Altri problemi per la Perugia-Ancona, la strada di collegamento facente parte del progetto Quadrilatero che unisce l’Umbria alle Marche.

Stando a quanto riferito da Cgil, Cisl e Uil, la crisi di Astaldi e la relativa mancanza di sufficienti risorse per ultimare i lavori mettono a rischio il completamento del tratto che collega Perugia al mare.

Qualche giorno fa il Consiglio regionale dell’Umbria aveva presentato una mozione rivolta alla Giunta per mettere in atto, insieme alla Regione Marche, tutti i provvedimenti necessari per tutelare le imprese coinvolte nei lavori.

La mozione è stata rivolta anche all’attenzione di Governo, Anas e Quadrilatero, con l’obiettivo di spingere sulla ripresa e il completamento dei lavori nei cantieri.

A rischio migliaia di posti di lavoro per diverse aziende umbre e marchigiane che hanno già elargito i propri servizi per gli interventi richiesti.