Istat, export extra-UE in calo a settembre 2018

docks-container-export

L’Istat stima un forte calo dell’export extra-UE italiano nel mese di settembre 2018, surplus commerciale in diminuzione

Export extra-UE a -3,7% rispetto all’ultimo rilevamento, calo di quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie, fanno eccezione i beni durevoli di consumo che registrano un aumento dell’1,15%; energia a -13,9%, beni intermedi a -4,3%.

In negativo anche l’andamento congiunturale dell’ultimo trimestre, che segna -0,6% dell’export extra-UE; sempre su base trimestrale i beni strumentali soffrono un -3,8%.

Export extra-UE in diminuizione anche su base annua per il mese di settembre 2018: -7,3%, considerando la correzione per i giorni di calendario -3,1%. Male i beni strumentali (-13,2%) ed i beni di consumo durevoli  (-7,1%).

La stima del surplus commerciale a settembre 2018 è di +79 milioni di euro, drastica diminuzione rispetto a +3.521 milioni di settembre 2017.

Le stime delle esportazioni a settembre 2018: Turchia (-31,1%), Russia (-24,9%), Medio Oriente (-18,6%), Paesi MERCOSUR (-18,3%), Giappone (-17,5%), Cina (-17,3%).

Aumentano soltanto le vendite di beni verso i Paesi ASEAN (+4,5%)..

_____________________________________________________________________________________________________

Maggiori informazioni sull’ Annuario Economico Umbria-Marche 2019-2020

Programma 2019 Forum ESG89

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com