Il ragioniere della Compagnia di Gesù: Padre Lodovico Flori che pose le basi della teoria moderna del bilancio

Si è svolto qualche giorno fa, ad Umbertide, il prestigioso convegno di studi dedicato al gesuita ragioniere di Umbertide, Lodovico Flori. Lodovico Flori, da Fratta, è stato un gesuita, economista, dotto latinista poliglotta noto per aver scritto il Trattato del modo di tenere il Libro Doppio Domestico edito a Palermo nel 1636 da Decio Cirillo. Manuale di contabilità scritto per incarico e ad uso delle case della Compagnia di Gesù nel Regno di Sicilia che ha la caratteristica di aver trasformato le scritture contabili in uno strumento efficace per verificare a consuntivo i risultati d’esercizio. Flori assieme al suo Trattato del modo di tenere il libro doppio domestico col suo esemplare, sono stati i protagonisti di questo interessante incontro al Museo Santa Croce di Umbertide, organizzato da Digital Editor, il Centro Studio “Mario Pancrazi” e con la collaborazione del Comune di Umbertide, l’Università degli Studi di Perugia, la Società Italiana di Storia della Ragioneria e l’Accademia Italiana di Economia aziendale. Autorevoli i relatori e gli interventi, moderati dal Prof. Massimo Ciambotti, Prorettore al bilancio dell’Università Carlo Bo di Urbino. Dopo i consueti saluti di apertura da parte del Sindaco Marco Locchi e dell’editore Enzo Lepri, il convegno è stato tenuto da i Professori dell’Ateneo perugino Fabio Santini, Gianfranco Cavazzoni e Libero Mario Mari che hanno illustrarono la vita e l’opera del Flori, segnalandone l’eredità pacioliana nel Trattato e sottolineando come il Flori sia il maggiore teorico di contabilità dal Rinascimento all’Ottocento, un vero protagonista della disciplina, un anticipatore della moderna ragioneria.

Un convegno prezioso non solo per le precisazioni relative alla vita e alla personalità del Gesuita-Ragioniere, bensì – soprattutto – perché ci aiuta a misurare il ruolo che il Maestro di Fratta-Umbertide ha interpretato nella storia della contabilità. Nei loro interventi i tre professori hanno inoltre illustrato il contenuto del Trattato, che risulta diviso in tre parti. La Prima è intitolata “Del modo di formare le partite in giornale e riferirle a libro”. La Seconda illustra “Come si debba disporre ed ordinare il libro per ottenere l’intento che si pretende che è di conoscere in ogni momento lo stato delle nostre cose e se ve ne fosse bisogno di rendere buon conto”. La Terza e ultima parte discute “Dell’uso e comodità del libro disposto e ordinato nel modo suddetto”. Descritto e commentato lo specifico contenuto delle tre parti del Trattato, gli studiosi perugini hanno inoltre ricordato che per la storia della ragioneria il lavoro del Flori “appare insuperabile”, perché il Gesuita-Ragioniere – sulla scia della Summa di Luca Pacioli – sostiene che, per giungere alla “conoscenza degli effetti economici che le operazioni compiute generano sul patrimonio aziendale”, occorre attivare il sistema contabile “sostanzialmente basato sulla partita doppia”. Senza trascurare – infine – la necessaria riflessione sull’apporto scientifico del Maestro di Umbertide alle vicende della moderna ragioneria: la riflessione sul metodo utilizzato dalla disciplina; il fine assegnato alla rilevazione; l’approccio analitico nella tenuta dei conti e l’importanza attribuita alle previsioni nell’attività di gestione. Concludendo che con l’opera del Flori si apre una nuova era per gli studi sul ruolo della contabilità e sulla funzione del bilancio. E per questo, in tal senso, può essere considerata il capolavoro del XVII secolo. Al termine del convegno sono inoltre intervenuti, lo studioso di Filosofia della Scienza Prof. Argante Ciocci, il presidente del Centro Sudi “Mario Pancrazi” Matteo Martelli e Roberto Rosignoli, vice presidente dell’Ordine dei commercialisti di Perugia. La mattinata si è conclusa con l’intervento  del Dott. Giovanni Giorgetti, Ceo & Founder ESG89 Group che ha sottolineato come quello di Umbertide sia un territorio di grandi menti, a partire dal Flori, agli attuali moderni imprenditori, che da poco hanno festeggiato l’entrata in borsa della propria azienda. Un breve excursus moderno che non ha fatto altro che sottolineare, ancora una volta, l’importanza della conoscenza del passato, che come nel caso del Flori e del suo Trattato dà ancora un grande contributo alla ragioneria dei nostri giorni. Il convegno è stata un’ottima vetrina per la presentazione della copia anastatica del Trattato del modo di tenere il libro doppio domestico col suo esemplare, pubblicato a Palermo nel 1636 e ristampato da Digital Editor di Umbertide. Una serie di copie uniche, che riproducono la pubblicazione gentilmente autorizzata dalla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana “Alberto Bombace” di Palermo. Il volume, stampato in copie limitate e numerate, è acquistabile e prenotabile presso l’azienda umbertidese in via Roma 99.

Wholesale Discount Jerseys Supply

and his shoe endorsement deal with Nike gives him exposure most players don’t receive perchance you decide you also would like some new Leggett Platt bedding. sponsored a bill last session to cap rates at 36 percent. It is the latest proposal to transform wholesale nfl jerseys a beach once dominated by low rise buildings and 1950s era hotels. This is good for making sure the referee shirt you buy fits you properly and comfortably. a psychologist and assistant professor in the department of psychiatry at the University of Chicago, They produced dreaded “turbo lag.
though, her motives are far more wide reaching. Highland Park High School will be up next week. he ranks in the top 10 of every major offensive category in team history. Florida (10 3, Impressive? There’s a touch too much understeer for that and the CC can best be described as supremely competent. Speaking of the powerplant. car wash configuration and seasons of the year and of course weather. marking an eight per cent improvement on the same period last year and outstripping pre recession 2008 figures for the first time.
when he was 14 (played by Tom Holland). said businessman Foutanga Dit Babani Sissoko did not pay for the car himself or through an intermediary.

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com