ESG89 Group, l’espressione contemporanea del capitalismo relazionale

In un’ economia prevalentemente fondata sul digitale, sui social e sulle relazioni virtuali, ESG89 Group ha intrapreso da anni un percorso completamento di segno contrario.
Essere fautori e stimolatori di relazioni fra stakeholder oggi è sempre più necessario se non vogliamo restare impantanati della vischiosità di una società assente dei valori fondanti dell’umanità: il rispetto e la correttezza.
Guardarsi negli occhi e trovare momenti di condivisione e contaminazione oggi è sempre più complicato. Ognuno di noi è preso dalla velocità della contemporaneità e tutto questo mette in secondo piano il tempo trascorso fra le persone.
<ESG89 Group intende capovolgere questa interpretazione della società – afferma il Ceo Giovanni Giorgetti – non per essere il fautore di un capitalismo relazionale ‘opaco’, ma al contrario per essere la bandiera di quella capacità di incontro e di confronto che sempre di più manca nella società attuale>.
Sarà utopia? Non crediamo assolutamente!

<Sarà il nostro ‘manifesto aziendale’ e la nostra vision per i prossimi anni – prosegue Giorgetti – gli imprenditori, i professionisti, i rappresentanti delle istituzioni che abbiamo l’occasione di incontrare per la nostra attività manifestano grande interesse nei confronti di un attore unico e professionale che ha abbracciato questa vision. E questo ci conforta. Anzi ci spinge a costruire momenti straordinari di incontro, momenti stimolanti e aperti a stakeholder di ogni livello e di ogni latitudine>.

Come sosteneva, già nel 1600, il poeta inglese John Donne, “nessun uomo è un’isola“: essere capaci di relazionarsi con gli altri in maniera efficace rappresenta infatti un tassello fondamentale per avere una vita piena e gratificata anche professionalmente.
Allacciare una relazione che sia duratura, sincera e in grado di creare valore insieme non è sempre un’impresa facile, specialmente se i soggetti non sono preparati psicologicamente. D’altra parte questa capacità può essere considerata, forse, la più importante nel mondo dell’impresa, specialmente oggi, nell’era del villaggio globale.
Imprenditori e manager devono saper creare il tessuto relazionale e pertanto devono, necessariamente, imparare le tecniche migliori attraverso l’ottimizzazione della capacità comunicativa e persuasiva.

Un altro principio guida, volto a fluidificare le relazioni, è stato espresso da Henry Ford il quale affermò: «se esiste un segreto del successo nel campo dei rapporti sociali, direi che sta tutto nel riuscire a vedere dal punto di vista dell’altra persona, a mettersi nell’angolo di visuale altrui».

<Allacciare una relazione che sia duratura, sincera e in grado di creare valore – concluide Giorgetti – dunque, non è sempre un’impresa facile, specialmente se i soggetti non sono preparati psicologicamente a far nascere, sviluppare e mantenere un rapporto. ESG89 Group, pertanto, è consapevole che per poter creare valore insieme ad un altro è necessario attivare un processo comunicativo, a volte anche complesso, mirato alla contaminazione con la controparte>.

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com