Colfiorito Fertitecnica – Dare nuovo slancio ad antiche vocazioni e fare dell’innovazione il volano dell’evoluzione

ESG89 Group —> home.esg89group.it

La storia della Colfiorito Fertitecnica è la storia di una vocazione, che inizia 35 anni fa dall’esperienza di una famiglia di commercianti dedita all’allevamento del bestiame e all’attività di macelleria, per poi trasmettersi al figlio Ivano Mattioni, sin da giovanissimo lanciato nell’attività di rappresentante per il Caseificio Sociale di Colfiorito.
A premiare l’alacre entusiasmo del giovane Ivano nell’85 l’incontro con un rappresentante della GDO che gli apre un varco in questo nuovo e promettente mercato a cui dapprima accede con poche referenze specifiche della produzione locale di Colfiorito: lenticchie, patate e qualche fagiolo.

Cresciuto con l’imprinting del commercio Ivano riesce subito a differenziarsi e nel ’98 lancia l’idea innovativa di una filiera di prodotti certificata che non tarda ad essere assorbita e ad estendersi alla logica della GDO. Dal ‘98 in poi l’azienda lavora da un lato, al consolidamento della propria posizione accrescendo le vendite e, dall’altro, alla crescita della produzione raffinando la differenziazione dei prodotti.
Gli ultimi dieci anni coincidono con l’ennesimo passaggio di vocazione; ad affiancare l’operato di Ivano, Presidente della Colfiorito Fertitecnica, il figlio Luca attualmente Vicepresidente dell’azienda, che nel dare continuità all’esperienza imprenditoriale ha integrato un’attitudine all’innovazione finalizzata a mantenere la tradizione al passo con i tempi, rivitalizzando il legume, prodotto principe della produzione locale, e aprendo il mercato a nuove opportunità e destinazioni d’uso.

Oggi la storia della Colfiorito Fertitecnica non è più limitata dal perimetro locale, nella filosofia dell’azienda Colfiorito è molto più di un semplice luogo circoscritto; è un modus operandi e un know-how connesso alla storia e alla lavorazione del legume, che può essere trasferito altrove e che può attingere e arricchirsi mediante altre produzioni eccellenti. L’azienda infatti si è strutturata per fare produzioni locali, ma anche per realizzare importazioni dirette di prodotti qualificati. Una testimonianza di questa apertura è il progetto “cause related marketing“, intrapreso con la FAO (unico esempio nel mondo) che ha riconosciuto in Colfiorito Fertitecnica un’azienda etica, avviando con essa un percorso molto significativo.
Il progetto interessa tre aree: individuare cooperative presenti nei paesi in via di sviluppo attive nella produzione di legumi specifici (come ad esempio la quinoa in Perù) per sollecitare la generazione di opportunità di business nel mercato occidentale; trasferire il know-how della Colfiorito Fertitecnica utile alla lavorazione del legume all’interno delle cooperative individuate; e infine creare dei raccordi con le Università per sviluppare progetti che promuovano la cultura del legume, in virtù del suo essere un alimento sano e sostenibile.

Alla base di questa evoluzione un paradigma di valori forti e trasparenti, che Luca Mattioni declina in questo modo “La nostra impresa è cresciuta grazie alla capacità di valorizzare le proprie radici, di agire con umiltà e con passione e di esprimere la forza di fare investimenti a vantaggio della crescita dell’impresa e delle persone che ne sono parte”.
L’innovazione è l’altro tassello cruciale di questa illuminata visione e l’ultimo decennio della storia della Colfiorito Fertitecnica ne è la dimostrazione lampante.
L’azienda ha infatti il merito di aver trasformato un prodotto secco, come il legume, in un prodotto di servizio sempre più versatile, in grado di intercettare i mutamenti del consumo e le necessità di target stratificati e peculiari: dalle esigenze della casalinga a quelle dei millenials. Si è trattato di un passaggio per gradi: dal legume secco si è passati alla linea di prodotti precotti, circa 8 anni si sono lanciate le vellutate monoprodotto, per poi 10 mesi fa lanciare una versione più evoluta di zuppe pronte naturali insaporite con verdure.
Una crescita e un ampliamento di prospettive che si è manifestata anche attraverso una fitta rete di collaborazioni con le Università per lo sviluppo di progetti verticali volti ad approfondire anche gli aspetti salutistici degli alimenti e dei prodotti: come il versante della nutrigenomica e dello smartfood approfondito in collaborazione con l’Università degli Studi di Camerino o il tema dei prodotti decorticati o germogliati gestito in sinergia con altre Università nazionali.
Innovazioni di prodotto quindi, ma anche di processo come la messa a punto di un impianto di disinfestazione ecologica utilizzando solo CO2, progetto fatto in collaborazione con l’Università di Milano.
“Questi sono solo alcuni dei progetti che l’azienda ha avviato; molte potenzialità risiedono ancora nel futuro prossimo – dichiara Alessio Miliani, General Manager della Colfiorito Fertitecnica – la nostra volontà è infatti continuare a sdoganare il consumo del legume fuori dai momenti convenzionali, estendendolo a tutti i momenti della giornata: dalla colazione allo snack.”
Lo ribadisce il lancio della nuovissima linea di prodotti Viver Bene che contempla tra le referenze anche gustosi mix di fiocchi di legumi e cereali, con aggiunta di frutta disidratata e semi, da consumarsi in ogni momento della giornata come semplice rompifame.
“Oggi la scelta del consumatore – afferma Luca Mattioni – è pilotata da molte variabili: la qualità del prodotto, la responsabilità sociale dell’impresa, l’agilità e l’appeal della proposta di consumo.
Il nostro desiderio è diventare un punto di riferimento, dei veri e propri nutritional coach per i consumatori mettendo a loro disposizione tutto il sapere legato alla tradizione locale e potenziato dagli innesti con le innovazioni e la ricerca”.
Un progetto di evoluzione che dimostra come sia possibile dare nuovo slancio alle antiche vocazioni, attraverso un percorso imprenditoriale intelligente e coraggioso.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com