Smartpeg – Plan, Do, Smart

Il Lavoro di gruppo è lo spirito di squadra, è l’attività di lavorare insieme verso una visione comune, è l’abilità di indirizzare dei risultati individuali verso degli obiettivi organizzativi, è il carburante che permette alle persone di raggiungere risultati comuni.

Smartpeg sinonimo di semplicità: eliminare il superfluo per vedere meglio ciò che è realmente importante.

Lavorare per portare la Persona al centro dell’Impresa, convinti che, oltre a rappresentare un imperativo etico, la soddisfazione e il coinvolgimento della Persona rappresentino anche il capitale sul quale si fonda la competitività e la produttività della stessa. Smartpeg si è assunta questa responsabilità, assicurarsi che la PERSONA sia al centro dell’azienda, che sia trattata e considerata il principale asset di ogni organizzazione, proponendo, spingendo, impersonificando un nuovo modo di fare impresa, un nuovo modo di lavorare.

Non si tratta di stabilire una gerarchia tra funzioni aziendali, si tratta di affermare che sono le Persone a fare l’azienda, e Smartpeg si è fatta portavoce e enabler di questo concetto.

Smartpeg deve e vuole comunicare che modalità e strumenti di gestione tipiche delle nostre imprese, legati a gerarchia e controllo, sono obsoleti e vanno cambiati, deve facilitare e vuole permettere la costruzione di nuove modalità e di nuovi modelli.

La giornata del Lavoro Agile”. Sembra un concetto rivoluzionario, in verità si traduce in un pensiero molto semplice: quello che conta sono i risultati, il valore che produci. La conseguenza di ciò è che si restituiscono alla Persona due dimensioni fondamentali per la propria soddisfazione: il Tempo e il Senso.

Per Smartpeg la crisi ha rappresentato l’elemento scatenante, la chiave di volta, sollecitando e stimolando diverse riflessioni: l’out-put di questo travaglio è stato guardare le dinamiche del mercato e metterle insieme alle dinamiche delle realtà aziendali e soprattutto collegarle alle persone.

Business idea & People idea”, questo il claim coniato da Smartpeg per definire il nuovo modello di fare impresa in cui la parola Smart è la parola chiave e non perché va di moda ma perché ormai necessario il cambiamento. Un obiettivo è più specifico di un fine, in che modo?

Un buon obiettivo è SMART! L’Importante è ricordarsi sempre che ogni obiettivo deve iniziare con la parola “per”. Un modo semplice per ricordare le caratteristiche di un buon obiettivo è dunque l’acronimo “SMART”. Significa “Specifico, Misurabile, Accessibile, Realistico e legato al Tempo”.

Utilizzare l’acronimo SMART come una check list, per verificare se l’obiettivo è un buon obiettivo. L’obiettivo deve essere coerente e derivato dall’intenzione dei fini identificati. Altro out-put frutto di ragionamenti che guardano al futuro per Smartpeg è il valore del “confronto” che significa impegno, energia ma che porta all’imprenditore che osserva i ragionamenti dei suoi collaboratori, dei suoi professionisti e dei suoi partners risultati sempre più performanti. La crisi, per il team Smartpeg, ha rappresentato tante nuove opportunità e possibilità per le aziende, cioè l’elemento caratterizzante, e anche la folgorazione che ha caratterizzato la storia imprenditoriale del suo Founder, Gianni Cicogna, nonché promotore di questa nuova visione, che per sua volontà, a luglio del 2015, dopo essere approdato da un’altra importante esperienza imprenditoriale, con Pegaso 2000, di cui ne acquisirà un ramo d’azienda, nasce Smartpeg.

Nasce così un player “unico ed originale” in termini di visione (worldwide), organizzazione (azienda partecipata, Learning Organization a sviluppo orizzontale) ed esecuzione (ricerca, innovazione ed approccio agile, “product oriented”).

Smartpeg è il risultato dell’incontro e della collaborazione di diversi professionisti nel campo dello sviluppo e della progettazione ICT per numerosi ed importanti clienti in Italia e nel mondo.

E si, perché alla Smartpeg realizzano software utili e intelligenti che danno soprattutto vantaggi e benefici alle persone, in tutto il mondo. In linea con la nuova visione del mercato, Smartpeg diventa il luogo in cui confrontarsi, in cui far confluire visioni imprenditoriali e ambizioni individuali, utili a far grande un’azienda a livello nazionale ed internazionale.

Anche nei principi fondanti della Smartpeg c’è la partecipazione di tutto l’Executive, non solo del suo Founder, ma anche di Stefano Suriani, Chief Operating Officer, di Luca Milillo, Managing Partner e di Tatiana Taglia, Accounting & Finance Partner.

Tutti i “fondatori” portano all’interno di Smartpeg i propri valori, le proprie esperienze, i propri sogni; la loro identity è rappresentata dalla diversità e soprattutto da un aspetto pioneristico: la loro dimensione internazionale. I driver fondamentali per Smartpeg sono infatti l’internazionalizzazione e l’innovazione, che permettono di portare le eccellenze manageriali, tecniche ed organizzative di aziende partner leader nel territorio, in una nuova dimensione, più sfidante e di prestigio, al fine di far conoscere ed affermare la propria competenza sul palcoscenico internazionale, in cui l’IT diventa globale.

Da qui nasce il progetto SmartInnLab, quale iniziativa intraprendente e laboratorio di idee, che consente lo sviluppo di progettualità ad alto valore innovativo aggiunto, sul tema IoT (Internet of Things), da lanciare appunto nel mercato internazionale, con il contributo dell’Università di Perugia che accredita, certifica e nobilita queste operazioni.

Seguendo sempre il principio che unendo le forze ci si possa affermare ovunque, anche laddove il mercato sia più esigente e sfidante (Emirati – Oriente).

L’attualità impone il cambiamento e Smartpeg ha saputo cavalcare bene quest’onda. Due sono le cose più importanti che sanno fare e sanno fare bene in Smartpeg: software per valorizzare le persone, in primis, la cosiddetta “Human Resource” ed esportare questo concetto all’estero e declinarlo per tutti i paesi del mondo, grazie a partnership internazionali, oltre che per Enti governativi, banche e imprese. E la seconda è aver interpretato la rivoluzione tecnologica e culturale dei nostri tempi, quale decisione strategica di sviluppo e positioning vista l’importanza di questo settore da oggi e per gli anni a venire: “Internet of Things”, tutti gli oggetti nel mondo della rete, infatti anche i biglietti da visita della Smartpeg sono modelli di wi-fi mark dove le parole chiave sono “connessione” e “tecnologia”.

Altro aspetto fondante è il capitale inteso come capitale umano, cioè le persone, le esperienze delle persone, i talenti delle persone e le motivazioni delle persone.

Lo Human Capital è l’asset definitivo per qualsivoglia organizzazione. E non vi è organizzazione efficace senza professionalità fidelizzate, convinte di ciò che fanno e per chi lo fanno. Dunque un’azienda smart a tutto tondo,  dove il leitmotiv è #plan (il mercato sempre più globale richiede una pianificazione globale) #do (l’azione si trasforma diventa veloce, efficace, mirata) #smart (il risultato deve essere utile e accattivante) e dove lo smartworking, cioè la carta dei valori, è racchiusa nel concetto di lavorare divertendosi; il lavoro vissuto con piacere perché parte fondamentale del vissuto individuale per poter arrivare alla trasformazione vincente: dal benessere organizzativo al “bell’essere”. Per strutturare al meglio la propria identity che non si pone confini e per valorizzare il principio di professionisti e processi di lavoro che si contaminano a vicenda, Smartpeg pone assoluta attenzione all’aspetto delle collaborazioni con aziende e team di lavoro internazionali per affrontare al meglio le sfide di un mercato globalizzato e non precludersi alcun cliente, convinta dell’utilità dei propri prodotti software al servizio dell’uomo, ovunque esso si trovi.

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com