Sidernestor, il Cuore d’Acciaio dell’Umbria

È il 1973 quando la trasformazione che trent’anni prima aveva prestato al commercio la piccola bottega di un fabbro si compie definitivamente dando vita a Sidernestor, azienda moderna e referenziata, ad oggi tra le più affermate nella vendita dei prodotti siderurgici e di ferramenta al dettaglio.

L’equivalenza tra siderurgia e mondo maschile sembra scontata e invece nella storia di questa impresa a giocare un ruolo fondamentale è proprio una donna.

Maria Rachele Covata è lei la lady di ferro, che fin da giovanissima insieme al fratello Paolo gestisce abilmente la bottega di un vecchio zio fabbro avviandola ad un fiorente commercio vivacizzato anche dalla prossimità delle Fornaci Briziarelli.

Sempre sotto la sua spinta nel ’73 si acquista il lotto dove sorgerà la prima cellula dell’azienda poi cresciuta, negli anni che vanno dal 1980 al 1986, fino a configurarsi come una piccola cittadella dell’acciaio e del ferro.

Qui, tra laminati e reti metalliche in mezzo all’odore epico e pervasivo del ferro, sono cresciuti Lorenzo e Michele Leonori due dei figli di Maria Rachele, che insieme alla madre attualmente guidano l’azienda, Lorenzo seguendo la parte dello sviluppo commerciale e Michele, seguendo la parte amministrativa.

Oggi che il settore siderurgico vive un’importante fase di contrazione acuita da una negligenza politico-amministrativa che tende a trascurare questo mercato, Sidernestor resta fedele a due importanti asset di valore: l’approvvigionamento costante della materia prima ad alti standard  di qualità, e la preparazione del personale capace di rispondere con puntualità alle richieste di un target ampio e diversificato che include tanto il piccolo fabbro quanto la grande industria.

Con lucida ironia si afferma che stipato in magazzino c’è materiale in abbondanza per costruire una seconda Tour Eiffel a testimoniare il potenziale di un assortimento materiali molto esteso, ma al tempo stesso anche capillare tanto da essere esaustivo.

Ad aggiungere valore a questo modello imprenditoriale è poi il fattore “risorsa umana”. Qui il tasso di fedeltà al lavoro è molto elevato, la maggior parte del personale è assunto da molti anni e questo soprattutto dal punto di vista commerciale è una grande risorsa strategica. Intenso coinvolgimento e profonda conoscenza delle dinamiche professionali sono i primi derivati di un approccio commerciale dove ciascuno ha delle competenze verticali, anche molto specifiche, che sono poi condivise e articolate con il resto del gruppo a garantire una copertura trasversale delle richieste.

Per assecondare questo meccanismo virtuoso si è scelto di allocare i responsabili commerciali all’interno dello stesso ufficio e, soprattutto, intorno allo stesso tavolo in modo da offrire potenzialmente al cliente una consulenza a 360 gradi, declinata su più fronti.

La condivisione si coniuga perfettamente all’autonomia: tutti i soggetti acquistano e vendono gestendo il processo in toto e imprimendo alle trattative il valore della rapidità e della referenzialità diretta.

A completare il modus operandi dell’azienda una rigorosa affidabilità che consente di quotare con consapevolezza ogni richiesta, ancorandola ad una disponibilità reale del materiale presente in magazzino.

Oltre a fornire e commercializzare una vasta gamma di prodotti siderurgici: dai laminati ai tubolari, dalle lamiere alle travi, dai trafilati ai tubi meccanici, passando per pannelli coibentati, elementi in ferro battuto e altri articoli di ferramenta Sidernestor esegue anche pre-lavorazioni siderurgiche.

E’ certificata per la lavorazione del tondo da cemento armato secondo quanto disciplinato dalla normativa DM 14-1-2008, che monitora il processo di produzione mediante una tracciabilità completa dei lotti forniti, individuati attraverso codici a barre collegati alle distinte dei fornitori, si garantisce in tal modo, in ogni fase del processo e del lavoro, una radiografia precisa dell’intera filiera produttiva.

Al contempo l’azienda rientra fra i soci della IRON SpA, centro servizi leader nella lavorazione delle lamiere. Infine dal 2014 Sidernestor ha dato vita anche ad una nuova gemma aziendale: la Metalservizi un importante sbocco logistico che copre la zona del Lago Trasimeno, qui si realizza la commercializzazione e pre-lavorazione di acciai speciali e materie plastiche.

Nel futuro Sidernestor punta a consolidare la posizione conquistata, aprendosi anche a nuove fette di mercato e a nuovi segmenti di prodotto.

Si guarda alla chimica per l’edilizia, ma anche alla possibilità di implementare le pre-lavorazioni in modo da fornire al cliente un servizio sempre più integrato. Obiettivi ambiziosi a cui Sidernestor presta particolare attenzione ponderando una scelta che richiederà l’adozione di un nuovo paradigma di pensiero e di nuove procedure di certificazione.

Qualità e costanza sono infatti sempre i cardini intorno a cui sviluppare le azioni del presente e le progettualità future.

In questa visione consapevole del domani l’azienda auspica anche ad un incremento del consumo di acciaio nell’ambito edilizio, un tema molto sentito a cui Sidernestor ha dedicato  anche un importante convegno “House Steel House” che ha raccolto un pubblico di oltre 400 esperti e tecnici di settore.

L’acciaio, materiale moderno per antonomasia è infatti una frontiera tutta da conquistare nell’ambito edilizio colonizzato dalla massiccia presenza del cemento.

Oggi per Sidernestor scegliere l’acciaio equivale ad indirizzarsi verso una cultura della progettazione più articolata, ma anche più affine all’epoca contemporanea e alle sue necessità grazie alla velocità di realizzazione che questo materiale offre e grazie anche alla sua natura green.

Una presenza nitida e consapevole quindi quella di Sidernestor nel mercato siderurgico, caratterizzata da un tenace cuore commerciale, ma anche da una sensibilità consapevole e accorta, che muovendo proprio da una profonda conoscenza del materiale e del lavoro è garanzia costante di affidabilità e serietà.

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com