La ripresa italiana passa per le aziende alimentari: The Italian Best Companies, Montefalco per un giorno capitale del Food & Pet nazionale

food-pet-montefalco

Il 17 maggio il primo forum di settore in Umbria

I consumi hanno ripreso a correre. Gradualmente, ma la ventata positiva si sta protraendo (con una piccola frenata a febbraio) con la fiducia delle famiglie che ha evidenziato, da inizio anno, un relativo ottimismo.

L’attuale trend si conferma sempre più orientato verso il Pet&Food che rappresentano il 68% della spesa media con un incremento del 2,3% rispetto al 2016. Nel menu abituale degli italiani sono sempre più presenti nuove tipologie di prodotto, ma soprattutto legate ad ingredienti “salutistici” con lo sviluppo del premium e bio.
Esiste inoltre una tendenza, sempre più importante, a contenere gli sprechi; infatti solo il 7% dei consumatori italiani non ricicla il cibo avanzato.

In generale, il 2017 si è concluso con la gran parte degli indicatori macroeconomici italiani orientati in positivo, sancendo così la ripresa del sistema economico generale. Il clima sociale è stato relativamente più disteso. In questo contesto le vendite dei prodotti di largo consumo nella distribuzione moderna hanno terminato l’anno con un bilancio apprezzabile.
Durante il 2017 i prezzi si sono rafforzati, soprattutto nell’ultimo trimestre, portando la media annua sul mezzo punto percentuale di crescita. Nonostante i rincari, i consumatori hanno confermato la loro propensione ad immettere nel carrello della spesa prodotti di più alto valore. L’andamento positivo della distribuzione moderna ha visto i mercati Alimentari (incluso Pet&Food) e Bevande quali veri motori della crescita.

Per quanto riguarda il Pet in particolare, nel corso degli ultimi anni e, soprattutto, nel 2017, si evidenzia un forte dinamismo con alcune tendenze macroscopiche che stanno continuando ad affermarsi nei primi mesi dell’anno in corso; il giro di affari complessivo dell’alimentazione per cani e gatti si attesta intorno a 2.000 milioni di euro all’anno con una crescita a valore doppia rispetto alla crescita a volume. I nostri amici animali hanno visto raddoppiare la propria aspettativa di vita negli ultimi 30 anni: frutto del miglioramento delle cure veterinarie dedicategli ma anche  della qualità di quello che l’industria del pet food mette a disposizione e di cui il 77% dei pet oggi si nutre. Non a caso l’85% dei medici veterinari italiani raccomanda ai possessori di pet la scelta di alimenti industriali, per la completezza delle integrazioni e la rispondenza alle specifiche esigenze del soggetto.
I protagonisti del Food e del Pet si ritroveranno in Umbria il 17 maggio. Il cuore verde d’Italia diventa motore propulsivo per due settori strategici per l’economia grazie all’appuntamento The Italian Best Companies voluto da ESG89 Group.

L’appuntamento si svolgerà nel complesso museale di San Francesco, a Montefalco.
È il primo Forum Economico di questo tipo, che coinvolge realtà nazionali e internazionali, a svolgersi in Umbria a voler sottolineare potenzialità e importanza della regione, in questi settori e non solo, ma anche lo sforzo a proiettarla oltre i confini geografici e i limiti di un periodo di difficoltà da cui il tessuto economico vuole affrancarsi, avendo le carte in regola per poterlo fare.

Con il Ceo di ESG89 Group, Giovanni Giorgetti ne discuteranno oltre ad altri prestigiosi ospiti e imprenditori, Antonio Carstulovich (general manager e marketing di Ferrarelle), Pier Giovanni Capellino (presidente Almo Nature), Massimiliano Tremiterra (direttore ICE Shanghai), Marco Raimondi (business insights director di IRI), Fabio Bernini (general manager di Befood) che coordinerà la tavola rotonda dedicata al Pet, Alessio Miliani (general manager di Fertitecnica Colfiorito) che coordinerà quella sul Food.

Il forum di Montefalco sarà l’occasione per fare il punto, anche attraverso importanti esempi virtuosi, sull’andamento del mercato Food & Pet 2017-2018 e per analizzare innovazioni e tendenze.

Si parlerà quindi di e-commerce e delle opportunità che può offrire, dei nuovi target di riferimento per questi importanti settori, di come cambia il marketing e di quali sono le previsioni occupazionali, indice sicuramente determinante per valutarne la salute e le prospettive.

Tra gli ospiti annunciati anche Alessandra Smerilli, docente stabile di Economia Politica alla Pontificia Facoltà “Auxilium” e autrice del libro ‘Benedetta Economia’.
A coordinare i lavori della giornata Olivia Tassara, giornalista di Sky Tg24.

“The Best Food&Pet sarà il primo Forum Economico in Umbria per conoscere le tendenze future dell’alimentazione per le famiglie e per i nostri cari animali. Capiremo dai capitani delle imprese più vincenti come cambieranno le modalità di distribuzione, i canali, il marketing, gli sbocchi occupazionali e i numeri di bilancio del 2017 e del 2018 e infine quanto la qualità sta rendendo più autorevoli le aziende – commenta Giovanni Giorgetti, Ceo di ESG89 Group – Ci darà anche lo spaccato della distribuzione geografica delle migliori società divise nei micro-settori. E poi il 17 a Montefalco una finestra sulle Best Companies dell’Umbria. Perché crescono, i fattori vincenti, le strategie future e tante curiosità fra imprenditori giovani e meno giovani, con poche donne al comando”.

ACCREDITO FORUM ECONOMICO 17 MAGGIO 2018

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com