Le imprese vogliono crescere e scelgono Elite – Il programma di quotazione delle aziende cresce costantemente e le imprese ne sono entusiaste

ESG89 Group —> home.esg89group.it

Alle aziende le quotazioni piacciono, e gli investitori non aspettano altro. Per questo all’inizio del mese di novembre ben 34 aziende si sono aggiunte al programma Elite e hanno deciso di dare una nuova direzione al loro percorso di crescita aprendosi a potenziali investitori nazionali e internazionali.

Il programma Elite, pensato in collaborazione tra Borsa Italiana e Confindustria, nasce come percorso di sostegno alle aziende che vogliono aprirsi ai mercati di capitali ed entrare in contatto con investitori attraverso azioni e quotazioni. Allo stato dell’arte, in Italia il programma Elite annovera aziende provenienti da 12 regioni, ognuna con un fatturato medio di 58 milioni di euro e con un tasso di crescita del 13%. Un panel di aziende di eccellenza, alle quali presto potrebbero unirsi nomi altisonanti quali Eataly e Valentino, che si sono da subito dimostrate aperte e fiduciose nello sviluppo di nuove relazioni con investitori e che hanno scelto questa come strada vincente verso il raggiungimento di nuovi obiettivi, come evidenziato da Raffaele Jerusalemi, amministratore delegato di Borsa Italiana e presidente di Elite.

È dunque la quotazione e l’emissione di bond la strada che le aziende che vogliono crescere devono intraprendere per raggiungere i nuovi obiettivi del mercato 4.0, tematica di cui da tempo si sta occupando anche il Centro Studi Economico Finanziario ESG89 nei suoi diversi incontri ufficiali e ristretti con stakeholder italiani e internazionali e in merito alla quale ha da tempo messo in luce il ruolo fondamentale che investitori e partner esterni hanno nello sviluppo delle aziende. La collaborazione e la creazione di partnership con personalità esterne rispetto all’ambiente aziendale si inserisce, infatti, nel più ampio discorso della sharing economy, che in questo caso assume una valenza puramente finanziaria.

Non mancano, tuttavia, delle ombre lungo il percorso. Pur essendo presenti all’interno del programma Elite investitori nazionali e internazionali di grande portata, il grande assente rimane pur sempre l’investitore istituzionale, come sottolinea il presidente di Cassa Depositi e Prestiti Claudio Costamagna, che riesce in questo modo a mettere in evidenza uno dei punti deboli del programma e la necessità di coinvolgere consapevolmente anche le istituzioni in questo percorso di crescita delle aziende.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group