Conoscere per crescere – Le imprese italiane devono ripartire dalla conoscenza e dalle competenze

ESG89 Group —> home.esg89group.it

La crescita dell’Economia italiana deve passare necessariamente attraverso la digitalizzazione e la formazione dei giovani. È questa l’opinione di Alessio Rossi, Presidente dei Giovani di Confindustria, che si prepara a presiedere il convegno di Capri previsto per il 20 e il 21 ottobre 2017.

In vista del convegno dal titolo “Oltre. L’Italia nel mondo e il mondo nell’Italia”, che si propone di instaurare un nuovo dialogo e un nuovo confronto sul ruolo dell’industria italiana nei mercati mondiali e sulla sua competitività, Alessio Rossi prende la parola ed esprime, a chiari termini, quali sono le priorità che devono stare al centro dell’agenda di governo per consentire all’economia del paese di crescere e rafforzarsi. Digitalizzazione delle imprese, formazione continua e occupazione: questi sono gli elementi su cui deve concentrarsi l’attenzione delle istituzioni per far ripartire la crescita del mercato italiano, come sostenuto da sempre dal Centro Studi Economico Finanziario ESG89.

L’obiettivo dell’Italia deve essere quello di riuscire ad attrarre investimenti e capitali dall’estero, per stimolare la crescita delle aziende e renderle competitive a livello mondiale. Come sostiene Rossi, tutto questo è possibile solo se si considera la necessità di ampliare gli orizzonti geografici delle aziende stesse, rendendole meno nazionali e più globali, costruendo canali fluidi di collegamento tra headquarter e stabilimenti produttivi, consentendo a persone, capitali e idee di muoversi liberamente e trarre vantaggio da ambienti e condizioni lavorative diverse. Solo in questo modo le aziende italiane potranno mantenersi all’altezza delle sfide globali che ogni giorno sono chiamate a raccogliere.

<Un cambiamento che richiede investimenti, formazione e conoscenza, sia per gli imprenditori che per i professionisti che determinano il successo delle imprese stesse. Ed è proprio sulla formazione, come ribadisce Giorgetti – Ceo di ESG89 Group – che si gioca la vera sfida dell’innovazione e della competitività. Il sostegno all’aggiornamento delle risorse umane e alla creazione di competenze di alto livello, già incluso nella proroga del Piano Industria 4.0 incluso nella legge di bilancio 2018, è uno dei cardini su cui ruota il successo delle imprese italiane, ed è la base da cui è necessario ripartire per riguadagnare competitività e mantenere ancora una volta in alto il nome del Made in Italy nel mondo>.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com