Claudio Sciurpa | Imparare dalla natura per creare una nuova vita d’impresa

Pensando alle scelte che possono supportare la ripresa dell’Umbria, la rinascita di un modello economico e sociale di valore ancora una volta ci affidiamo alla natura, alla sua preziosa lezione che noi di Vitakraft abbiamo interiorizzato e suggellato nel principio “imparare dalla natura”.
Osservando il mondo naturale dove tutto è connesso e interdipendente è possibile tracciare un binario di significato entro cui indirizzare il cammino dell’imprenditore orientato al futuro e alla crescita. Così come avviene nel mondo naturale anche nella vita d‘impresa ogni tessera concorre al benessere e all’evoluzione dell’ecosistema complessivo.

Nessun successo infatti è raggiunto in forma individuale e solitaria, nella vita di un’impresa ogni obiettivo raggiunto muove dalla collaborazione di tutti, ciascuno, a livelli diversi, coltiva attraverso il proprio operato la crescita dell’impresa.

Vitakraft si è sempre distinta grazie al suo approccio innovativo che coniuga competenza e ricerca. Se nel mercato ciò trova espressione in una gamma di referenze di altissima qualità e nella capacità costante di trovare soluzioni originali per tutte le linee; all’interno dell’azienda la cifra di questo pensiero si esprime nella valorizzazione delle risorse umane.

Crediamo che la scelta utile ad emancipare l’economia, ma anche la società, sia una scelta coraggiosa e al tempo stesso necessaria: occorre puntare sulle persone.
Per fare ciò è indispensabile investire in due direzioni: la formazione e il coinvolgimento.
Formare in modo continuativo e specifico le persone significa infatti assicurare all’impresa la capacità di gestire consapevolmente il cambiamento, che è l’unica certezza del mercato e del futuro. La gestione è consapevole quando sussiste la capacità di adeguarsi alle sollecitazioni esterne, intercettando le opportunità di progresso, senza tuttavia perdere la propria natura e per scongiurare questo pericolo occorre essere parte di questa identità.

E’ quindi legittimo parlare non solo di accrescimento delle conoscenze professionali e umane, ma anche di potenziamento della partecipazione. Coinvolgere il personale nei progetti, condividere la strategia aziendale con i propri collaboratori, consultare i propri stakeholder individuando in essi degli strumenti di comprensione e analisi, queste sono le scelte coraggiose che un imprenditore può compiere oggi. Scelte che implicano capacità di ascolto, flessibilità e determinazione.

Scelte che forse proprio in Umbria, terra ricca di opportunità e risorse, ma dove spesso è ancora difficile fare rete, acquisiscono un significato ancora più incisivo.

La rinascita che noi imprenditori ci aspettiamo dal domani passa attraverso la nostra capacità di trasmettere la passione “del fare impresa” e una visione più collaborativa e partecipata. L’effetto farfalla per cui in natura piccole variazioni incidono a lungo termine sul comportamento di un sistema vale anche per l’impresa che nel suo piccolo può modificare a lungo andare l’intero scenario imprenditoriale.

Claudio SciurpaVitakraft Italia SpA


ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

 

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com