Chi offre di più? L’ Arte italiana e internazionale e tutte le aste dell’autunno nel Bel Paese

Arte Italiana

ESG89 Group —> home.esg89group.it

Italia, popolo di santi, poeti…e collezionisti con un ottimo naso per gli affari. Almeno questo è quello che si sono aspettati i banditori delle aste di beni artistici che hanno attraversato la penisola nell’autunno del 2017.

Da Milano a Firenze, passando per Genova e Roma, il Bel Paese ha ospitato una lunga serie di aste d’arte che hanno raccolto sia opere contemporanee, come due ceramiche di Lucio Fontana da contendersi a Genova, sia opere più antiche del rinascimento italiano, come i pittori toscani del Quattrocento e quelli veneziani del Settecento a Prato.

Per gli amanti del design in tutte le sue forme, Milano è stata sicuramente la destinazione più importante, con pezzi di Gio Ponti, Ettore Sottsass, Richard Ginori e Pietro Chiesa. Ha chiuso l’asta la sezione del catalogo dedicata ai lampadari e all’illuminazione, con particolare riferimento alla collezione Selected Murano.

Per chi invece non può rinunciare a mobili e oggetti d’arte, a Firenze hanno sfilato in passerella mobili e oggetti d’arte sia italiani che internazionali. Anche Roma ha visto dipinti antichi, arredi, argenti e gioielli protagonisti delle aste e dei desideri di facoltosi acquirenti pronti ad aggiudicarsi i pezzi migliori.

L’arte italiana non perde mai il suo fascino. Per gli italiani stessi, ma ancora di più per gli stranieri, l’arte italiana rimane non solo oggetto da possedere ma status symbol da esibire. Perché niente come l’arte è autentica, pura e indiscussa espressione del Made in Italy.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

ConoscereComunicareCrescere#Esg89Group

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com