Biologico in crescita, si premia la qualità

organic foods

In attesa di Biofach, la più importante fiera internazionale dell’alimentazione biologica che si terrà a Norimberga dal 14 al 17 febbraio, cominciamo ad analizzare l’andamento del mercato bio che si conferma in ottimo trend.

Il 2017 ha registrato una grande ascesa del biologico su tutti i fronti: sono in crescita le aziende agricole biologiche, in controtendenza rispetto a quelle tradizionali; cresce il mercato domestico così come l’export.

Secondo i dati Nomisma le vendite in Italia hanno un valore di 3,5 miliardi di euro con una crescita del 15% rispetto all’anno precedente, l’export invece arriva quasi a due miliardi di euro.

Particolare attenzione al settore GDO che ha visto una crescita del 16,6% per quasi un miliardo e mezzo di euro di vendite, a fronte di una crescita più moderata del food & beverage di 2,8%.
La Marca del Distributore (MDD) vale il 41% del biologico complessivo in supermercati ed ipermercati; considerando che la MDD nel 2017 ha fatto segnare un aumento delle vendite del 2,7% a valore (+266 milioni di euro) e delll’1,7% a volume si può confermare il suo ruolo strategico per il bio anche nel 2018.

Questi risultati si devono soprattutto ad una maggiore attenzione e consapevolezza dei consumatori, non essendo cresciuto l’investimento pubblicitario  e rilevando che la pressione promozionale del biologico è inferiore di dieci punti percentuali rispetto a quella dell’alimentare promozionale (rispettivamente 21% e 31%).

A livello globale – secondo i dati Ecovia Intelligence –  il fatturato è di circa 90 miliardi di dollari e se ne prevede una crescita costante.
L’Italia è uno dei Paesi europei con la crescita più marcata, di poco al di sopra della media del 16%; il mercato tedesco è cresciuto del 10% e quello francese del 20%.
Settore importante anche negli Stati Uniti dove, nonostante le diverse abitudini e culture alimentari, il fatturato 2016 è stato di 47 miliardi di dollari e rappresenta il 5,3% delle vendite totali; dati interessanti se si considera l’ottimo riscontro dell’export alimentare italiano negli USA.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com